Percorsi psicoeducativi

 

Si tratta di percorsi rivolti ad adolescenti, giovani e adulti, di volta in volta costruiti su specifiche tematiche, con precisi obiettivi di prevenzione.

Gli argomenti trattati possono essere i più diversi e possono adattarsi alla domanda del cliente, dalle problematiche legate all’alimentazione, al bullismo, dalla prevenzione della violenza di genere all’educazione affettiva. Spesso i percorsi psicoeducativi sono attivati a seguito di una grande attenzione collettiva su temi di interesse sociale.

Attraverso questo strumento, in tempi circoscritti, è possibile fornire un’adeguata conoscenza sul tema, attraverso metodologie appropriate per l’età dei partecipanti. Ma spesso il semplice intervento informativo (ad esempio conoscere i rischi e i possibili danni dei comportamenti alimentari sconsigliati per la salute) non si rivela sufficiente per prevenire le situazioni problematiche (tutti sappiamo che alcuni comportamenti sono nocivi ma li mettiamo in atto comunque); per questo motivo negli interventi psicoeducativi un ampio spazio viene dato alla componente emotiva e sociale. Aumentare il livello di consapevolezza sulle proprie motivazioni, sulle proprie aspettative, sui propri desideri, legati a un determinato comportamento, può infatti, realmente produrre un cambiamento nell’azione.

Solitamente gli interventi psicoeducativi si compongono di un numero definito di incontri e utilizzano metodologie didattiche frontali e metodologie esperienziali.